appartamenti agriturismo palinuro
Capo Palinuro

Palinuro è un centro balneare noto a livello internazionale, che si presenta come uno sperone calcareo proteso nel mar Tirreno meridionale adagiato tra il verde delle colline coperte di ulivi ed un mare azzurro e pulito. Siamo nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano (Riserva di Biosfera UNESCO). Numerose e bellissime le spiagge, alcune sabbiose altre ricche di scogli, alcune situate al centro del paese altre raggiungibili solo in barca.

La Baia del Buondormire, dalle acque cristalline, ha senz’altro una delle spiagge più romantiche della costa. Capolavoro plasmato dalla natura è poi l’Arco Naturale, con la lunga spiaggia e la vicina foce del fiume Mingardo. Immergersi nei fondali di Capo Palinuro è una delle esperienze più emozionanti che si possa vivere in Cilento: il mare incontaminato racchiude, infatti, un tesoro di flora e fauna inimmaginabile.

Più volte Bandiera Blu per la balneabilità delle coste, Palinuro ha ottenuto anche la Bandiera Verde per le sue spiagge, annoverate tra le migliori d’Italia per famiglie con bambini. Affascinante è anche lo spettacolo della costa, che si frastaglia in un continuo di grotte sottomarine, insenature e capi, tutta da scoprire.



Le grotte di Capo Palinuro

Ben 35 caverne e grotte sommerse fanno di Capo Palinuro uno dei principali poli di interesse speleomarino del Mediterraneo. La formazione morfologica del Capo ha dato origine a specie viventi riscontrabili solo negli abissi a profondità elevate il che ha reso Palinuro meta di studiosi provenienti da tutto il Mondo. Le grotte più importanti,visitabili invece in barca e meta ogni anno di migliaia di turisti sono:

Grotta Azzurra: La più nota tra le grotte di Capo Palinuro e anche la più visitata. Grazie ad un tunnel sottomarino, in cui vi penetra la luce solare, genera al suo interno il caratteristico colore da cui prende il nome.
Grotta del sangue: La cavità presenta pareti ricche di ferro, il quale entrando in contatto con l'acqua marina si colora di un rosso intenso.
Grotta dei monaci: Come anche le altre grotte, si presenta ricca di stalattiti e stalagmiti tra cui alcune che sembrano formare dei piccoli monaci in preghiera.
Grotta d'argento: E’ la più piccola tra le grotte che generalmente si visitano durante le gite in barca. Le sue pareti ricoperte da addensamenti di calcare creano un bellissimo effetto luce, facendo diventare il mare di color argento.
Grotta sulfurea: E’ l’unica visitabile solo esternamente, ma non meno caratteristica a causa della presenza di una fonte sulfurea dall’odore sgradevole.

Approfondisci qui




Il Cilento e il Vallo di Diano

Il Cilento offre un'incredibile varietè paesaggistica, passando da affascinanti coste a zone montane interne nel giro di pochi km. Numerose le possibilità di intrattenimento turistico per gli amanti del relax (spiagge e cibo slow food) e della natura (passeggiate, trekking, equitazione). L’attrattiva maggiore del "Parco Del Cilento e Vallo di Diano" è costituita dalle splendide coste, incastonate tra promontori, piccole baie ed insenature, porticcioli e spiaggette.

La costa va da Agropoli e Castellabate, ad Acciaroli e Pioppi, prosegue ad Ascea, a Pisciotta, le famose Palinuro e Marina di Camerota spiccano in bellezza per le lunghe spiagge chiare e le grotte marine. Le zone montane dell'interno offrono spettacolari paesaggi di montagna, tra boschi, valli e torrenti tra le montagne più conosciute, come il Gelbison, il Cervati e gli Alburni.

Il Vallo di Diano offre, infine, sia luoghi naturali di grande impatto (come le Grotte di Pertosa), sia monumenti di interesse culturale (come la Certosa di Padula). Paestum e Velia sono alcune delle testimonianze archeologiche più importanti a livello mondiale.

Per una guida turistica online a 360° su tutti i punti di interesse
del Cilento, Diano e Alburni consulta VisitCilento.com


Telefono:  0974.976142  /  349.5108200
Email: